CRITERI DELLE CATEGORIE

La selezione dei finalisti e l’assegnazione dei riconoscimenti TopLegal conseguono a due fasi di valutazioni. La prima fase verte sulla valutazione della consistenza, pertinenza e congruità della candidatura. La seconda fase interessa la valutazione del merito tecnico-legale della candidatura da parte della Commissione tecnica esaminatrice*.

Di seguito i criteri presi in considerazione:

•    Il progetto o l’attività affrontata per il cliente, gli elementi di unicità e le criticità del mandato, nonché le          sfide particolari del caso
•    La soluzione implementata. Evidenziare le specifiche sinergie di squadra generate per il cliente nonché          l’eventuale utilizzo di approcci innovativi all’assistenza (project management, legal technology, altre                sinergie con il cliente)
•    Il risultato dell’assistenza sulle attività commerciali del cliente nonché l’apporto dell’assistenza sugli                obiettivi strategici del cliente

Sarà automaticamente esclusa una tra le candidature per studio e per professionista che risulteranno identiche all’interno di una medesima categoria. La scelta dell’esclusione sarà facoltà di TopLegal.

Per l’assistenza giudiziale, saranno ammesse solo le candidature che specificano la data e il grado dell’ultima sentenza emessa. Sono considerate valide le sentenze dei Tribunali e dei TAR fino alla Cassazione e al Consiglio di Stato. Non sono ammesse ordinanze, con l’eccezione dei procedimenti sospensivi per il contenzioso brevettuale e dei provvedimenti sanzionatori delle Autorità indipendenti.

È responsabilità dello Studio e/o del professionista interessato presentare una candidatura consistente, pertinente e congrua. TopLegal non fornisce valutazioni di merito prima che la candidatura sia stata ufficialmente presentata tramite il canale preposto.

Il periodo di riferimento delle candidature va dal 1° gennaio 2023 al 31 dicembre 2023.