Titolo
LinkedIn
YouTube
Instagram

PARTNERS

 

 

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE
ALLE COMPETIZIONI TOPLEGAL

TopLegal Awards, TopLegal Industry Awards,
TopLegal Corporate Counsel & Finance Awards

 

1. AMMISSIBILITÀ
1.1      Ogni partecipante può inviare un solo modulo, che deve contenere tutte le autocandidature per ciascuna delle categorie in cui vuole concorrere.
1.2      Sono ammesse, esclusivamente, quelle candidature relative a prestazioni professionali rese negli ultimi 12 mesi, decorrenti dalla chiusura della precedente edizione della competizione. Le autocandidature devono pervenire entro e non oltre la data di scadenza indicata da TopLegal.
1.3      Per i TopLegal Awards e i TopLegal Industry Awards, le autocandidature devono avere ad oggetto mandati stragiudiziali e giudiziali, nonché servizi legali resi e/o eseguiti in Italia o all’estero da professionisti o team di professionisti iscritti, attivi e/o operativi in Italia. Per la categoria “Italian Desk” TopLegal Awards sono ammesse autocandidature da parte di studi legali e/o professionisti stranieri.
1.4      Per i TopLegal Corporate Counsel & Finance Awards, le autocandidature dovranno essere presentate da direzioni o divisioni aziendali di società con sede in Italia, nonché dalle singole figure in-house delle stesse direzioni o divisioni aziendali, e dovranno riguardare l’attività gestionale e operativa realizzata in Italia. Le candidature potranno provenire anche da fondi autorizzati.
1.5      Nella categoria “Professionista emergente” dei TopLegal Awards e dei TopLegal Corporate Counsel & Finance Awards, sono ammessi a concorrere al premio i professionisti che, all’invio della autocandidatura, non abbiano ancora compiuto il 36° anno di età.

2. RESPONSABILITÀ DEI CANDIDATI
Lo studio legale, l’azienda e/o il professionista che partecipano alle competizioni di TopLegal sono titolari esclusivi del contenuto (descrittivo e grafico) delle autocandidature, nonché responsabili, in via esclusiva, della veridicità delle notizie e dei dati ivi riportati.

3. RISERVATEZZA DEI DATI
I contenuti delle autocandidature sono trattati come riservati e confidenziali, anche in conformità al Regolamento UE 2016/679 e a ulteriori disposizioni di legge applicabili, e non possono essere oggetto di pubblicazione.

4. CRITERI DI VALUTAZIONE
4.1      La selezione dei finalisti e l’assegnazione dei riconoscimenti TopLegal consegue alle valutazioni di consistenza, pertinenza e congruità dell’autocandidatura (rispetto alla categoria) da parte della redazione di TopLegal, nonché del merito tecnico-legale dall’autocandidatura stessa, da parte della Commissione tecnica esaminatrice. Ogni autocandidatura deve indicare ed esporre:
(a.) il progetto o l’attività resa per il cliente, nonché gli elementi di unicità e criticità e le sfide del caso affrontato; (b.) la soluzione legale adottata e l’eventuale utilizzo di approcci innovativi nell’assistenza; (c.) il risultato e i benefici dell’assistenza (giudiziale o stragiudiziale) resa al cliente.
4.2      Oltre ai requisiti che precedono (validi per tutte le categorie), i premi individuali e di studio dei TopLegal Awards e i premi individuali dei TopLegal Corporate Counsel & Finance Awards, valutano l’autocandidatura: (a.) per il contributo alla professione; (b.) per il successo nel raggiungimento degli obiettivi strategici dello studio legale o dell’azienda.
4.3      I TopLegal Industry Awards e i TopLegal Corporate Counsel & Finance Awards valutano l’autocandidatura, anche con riferimento all’incidenza e all’impatto dell’attività professionale svolta, nel settore oggetto di candidatura.

5. DISCREZIONALITÀ DI TOPLEGAL
5.1      TopLegal ha facoltà di escludere, dai partecipanti ammessi alla competizione, le autocandidature che non risultino pertinenti e/o conformi: (a.) ai requisiti di cui al pt. 4.1 che precede; (b.) alla categoria specifica oggetto di candidatura; (c.) alle disposizioni del presente Regolamento.
5.2      Qualora le autocandidature ricevute, per talune categorie, siano quantitativamente insufficienti, TopLegal ha facoltà di integrare le candidature, sulla base del proprio osservatorio, per garantire la qualità e l’autorevolezza della competizione.
5.3      Nella redazione della motivazione di assegnazione del premio, TopLegal ha facoltà di rielaborare e/o ritrascrivere per sunto il contenuto dell’autocandidatura, senza essere obbligata alla riproposizione letterale della stessa e all’indicazione del nome e/o dei riferimenti identificativi del cliente assistito.

6. PROCLAMAZIONE
La Commissione tecnica esaminatrice analizza, in prima istanza e in maniera autonoma, le autocandidature, indicando i candidati meritevoli di menzione. Nella fase successiva, le autocandidature vengono esaminate da cinque sottocommissioni, suddivise per area di competenza, anche con l’intervento degli analisti di TopLegal. I vincitori di ciascuna categoria sono decisi al termine del procedimento di valutazione delle autocandidature, nonché proclamati durante la serata di premiazione della competizione stessa.

7. PARTECIPAZIONE ALLA SERATA DI PREMIAZIONE
7.1      La partecipazione alla serata di premiazione sarà aperta a tutti gli studi legali-tributari, ai singoli professionisti e alle aziende interessate, nell’ambito dei criteri e linee guida determinati da TopLegal. Lo Studio che decide di partecipare alla competizione si assume, già al momento dell’invio della candidatura, l’impegno a partecipare anche alla serata di premiazione qualora dovesse risultare finalista.
7.2      Per partecipare alla fase finale dei TopLegal Awards e dei TopLegal Industry Awards, è richiesto un numero minimo di partecipanti alla serata di premiazione, in misura proporzionale al numero di categorie in cui lo studio o il professionista risulta candidato finalista.
7.3      In particolare: (a.) agli studi ed ai professionisti che sono finalisti in non più di due categorie, è richiesta la presenza di almeno 5 partecipanti; (b.) agli studi ed ai professionisti che sono finalisti in tre o quattro categorie, è richiesta la presenza di almeno 10 partecipanti; (c.) agli studi ed ai professionisti che sono finalisti in cinque o più categorie, è richiesta la presenza di almeno 10 partecipanti, a una tariffa superiore premium.
7.4      Ai professionisti e agli studi legali-tributari finalisti non è consentito condividere il numero minimo di partecipanti con altri finalisti studi legali-tributari o singoli professionisti diversi; siffatta violazione determina l’obbligatoria regolarizzazione della posizione di entrambi gli studi e i professionisti, in conformità alle regole di partecipazione alla serata di premiazione di cui al pt. 7.3 che precede, pena l’esclusione dalla gara dello studio o del professionista.

8. RINUNCIA AL PREMIO
8.1      Il premio per tutte le competizioni sarà consegnato al primo classificato di ciascuna categoria nel corso delle serate di premiazione.
8.2      ll mancato ritiro del premio da parte del primo classificato ovvero l’assenza preventivamente comunicata – da parte del candidato finalista (proclamato vincitore durante la serata di premiazione) – a Penta Group S.r.l., società editrice di TopLegal, è irrevocabilmente intesa quale rinuncia al premio assegnato. In tal caso, il medesimo premio sarà automaticamente assegnato al classificato appartenente alla medesima categoria che ha totalizzato un numero di preferenze immediatamente inferiore a quello raggiunto dal primo classificato rinunciatario.

9. DIRITTO ALL’IMMAGINE
Tutti i partecipanti alle serate di premiazione delle tre competizioni autorizzano Penta Group S.r.l. all’utilizzo delle immagini e delle riprese audio-video effettuate durante le serate di premiazione ed alla loro diffusione e/pubblicazione su TopLegal Review, sul sito www.toplegal.it e sui canali social ufficiali TopLegal. Penta Group S.r.l., società editrice di TopLegal, autorizza il solo candidato finalista vincitore allo sfruttamento dei benefici d’immagine derivanti dall’assegnazione del premio.

 

 

Per qualsiasi dubbio o richiesta di chiarimento in merito al presente regolamento è possibile scrivere ad awards@toplegal.it.

Menu